Ha solo nove anni, è cieco e quando le sue mani sfiorano un pianoforte fanno la differenza. José Andre Montanho è una piccola star emergente del mondo jazz sudamericano.

E’ la giovane rivelazione del mondo jazz sudamericano. José Andre Montanho, bimbo boliviano di solo nove anni, sta conquistando tutti con la sua musica e con la sua improvvisazione musicale.

José è cieco, ma quando tocca il pianoforte sa bene come muoversi e quali tasti sfiorare.

Il piccolo talento ha cominciato la sua carriera musicale suonando la batteria, prima di decidere di dedicarsi allo studio del pianoforte. E oggi gira il Sud America in tour e partecipa a molti festival jazz.

La cantante jazz Vero Perez descive il suo modo unico di suonare sul sito online del magazine britannico “The Guardian”: “L’aspetto più importante del modo di suonare di José Andre è che suona in un modo tale da dimostrare a tutti che cosa dovrebbe essere in realtà la musica jazz. Qualcosa di totalmente libero, di improvvisazione. Devi giocare con il musicista che è dentro di te”.

Ascoltare per credere.