Lo sapevate che quando si ascolta la propria musica preferita il cervello rilascia dopamina!? E che cos’è la dopamina? E’ l’ormone del piacere, associato anche all’atto del cibarsi, del dissetarsi e al mondo della sessualità. Di fatto la musica fa da sottofondo nella nostra vita, si tratta di un’arte che da piacere, stimola i ricordi e ci fa condividere emozioni. Gli stimoli dovuti a questi elementi dipendono da un circuito cerebrale sottocorticale del sistema limbico che gestiscono le risposte fisiologiche agli stimoli emotivi. L’aspetto curioso è che da studi scientifici pare che gli stimoli emotivi legati a musica, cibo, sesso e aggiungiamo anche droghe attivino tutti un sistema in comune.

Un ulteriore campo di particolare interesse è quello della sanità, dove si utilizza la musica per migliorare, mantenere o recuperarle funzioni cognitive, emozionali e sociali e per far rallentare la progressione delle malattie. La musicoterapia si rivela infatti utilissima in particolari casi motori ed è utile anche ai bambini con capacità speciali. La musica dunque riesce a indurre stati d’animo positivi, ad aumentare l’eccitazione e a condurre il paziente alla migliore riabilitazione.